News

Divieto circolazione camion sull’A24

Dal 12 al 15 febbraio 2019 non possono viaggiare sull'autostrada i veicoli con massa superiore a 3,5 tonnellate tra Assergi e Colledara/San Gabriele verso Teramo per controlli ai viadotti.
Ancora chiuso il viadotto Puleto della E45 e nuovi limiti a 20 tonnellate sul ponte Calafuria della Statale 1.
Un nuovo blocco per i camion su un'importante arteria stradale italiana è comparso oggi sull'autostrada A24 (Roma-L'Aquila-Teramo) a causa di verifiche tecniche su viadotti.
Sulla carreggiata verso Teramo nel tratto fra Assergi e Colledara/San Gabriele è stato istituito il divieto di transito per i veicoli con massa superiore a 3,5 tonnellate, almeno fino al 15 febbraio.
A complicare i viaggi dei camion ci sono anche limitazioni al traffico sulla Provinciale 86, tra la Statale 80 e Assergi.
Quindi, Viabilità Italia consiglia ai camionisti di uscire dall'A24 ad Aquila Est, proseguire sulla Statale 17 Piani dei Navelli ed entrare sull'A25 a Bussi/Popoli, oppure uscire dall'A24 ad Aquila Ovest e imboccare la Statale 80 per il Valico delle Capannelle.
Per le lunghe percorrenze, si consiglia invece d'imboccare l'autostrada A25 Torano-Pescara per proseguire sull'A14 direzione Giulianova/Teramo.
Resta chiuso al traffico anche il viadotto Puleto della Statale 3bis (E45), con conseguente interruzione della strada.
Nei giorni scorsi, la Magistratura ha concesso la riapertura ai veicoli leggeri a determinate condizioni.
Oggi, l'Anas ha comunicato che i lavori sono terminati e si attende l'ispezione dei consulenti della Magistratura per fornire il via libera al traffico per il 13 febbraio, che però dovrebbe presentare una limitazione alle 3,5 tonnellate e la circolazione su una corsia per senso di marcia a una velocità massima di 40 km/h.
Per riaprire la strada ai veicoli più pesanti dovrebbero essere compiuti ulteriori lavori di consolidamento.
Intanto si apre un nuovo fronte su una strada statale molto importante, ossia l'Aurelia (Statale 1), dove l'11 febbraio l'Anas ha compiuto un'ispezione tecnica sul viadotto Calafuria, che sorge nella zona di Livorno.
Secondo la società, "l'ispezione ha confermato la completa funzionalità strutturale dell'opera", annunciando che in primavera svolgerà i lavori di risanamento per il degrado superficiale del calcestruzzo.
Però, "in via precauzionale", l'Anas ha disposto il divieto di transito sul ponte ai veicoli con massa superiore a 20 tonnellate.

Fonte: www.trasportoeuropa.it

Pubblicato il 12/02/2019

I nostri partner